ADINA ANASTASIU

26.01.2016 14:56

Adina 42 anni, ci manda questa bellissima lettera

Caro Paolo,
Vorrei ringraziarti con tutto il cuore di avermi guidato ed accompagnato con tanto amore e pazienza in questo meraviglioso viaggio, attraverso l'ipnosi regressiva. Senza il Tuo aiuto, non sarei mai arrivata dove sei riuscito a portarmi Tu, nella seduta privata del 30 di Aprile 2015. Questo giorno rimarrà impresso per sempre nella mia mente ...
Vorrei ringraziare anche la Terra e l'Universo di avermi offerto l'opportunità di incontrarti... Sono convinta che: "NULLA SUCCEDE PER CASO E CHE TUTTO HA UN SUO PERCHÉ "!
Da piccola ho sentito un desiderio forte di sapere chi sono e perché sono qui sulla Terra? Non sono mai stata una bambina normale come tutti gli altri bambini. E quando riferisco la parola "normale", riferisco dei doti particolari che non ve li svelerò in questo momento. Attratta sempre dal mistero, dall"altro mondo e soprattutto delle vite precedenti, ho avuto l'opportunità di incontrare Paolo. Ho fissato un appuntamento ed eccomi, seduta sulla Sua poltrona comoda, guidata dalla Sua meravigliosa voce.
Salterò la parte del rilassamento totale e comincerò a raccontarvi la mia sconvolgente esperienza. Arrivata nel meraviglioso giardino, ho trovato la porta del tempo... Nell'attraversarla, mi sono trovata in un buio totale. Non si vedeva nulla. Ero confusa e disorientata. Non sapevo da quale parte potevo uscire. E poi mi sono vista. Ero un essere di luce dorato, senza sesso, senza una forma umana, che volava in questo buio illuminando la mia strada. La voce di Paolo mi chiesse: chi sei? Ero così confusa della mia trasformazione che non sapevo cosa rispondere... E poi, ho visto la luce del cielo e mi sono tranquillizzata. Ho capito chi sono e li ho risposto: sono un angelo! E poi mi è venuto in mente il nome... Ho volato sopra la terra, ho sentito le vibrazioni delle montagne, delle acque, degli alberi, degli animali... esse avevano percepito con tanto AMORE la mia presenza. Ho provato una gioia immensa, una gioia che sarebbe impossibile descriverla in parole... 
Nel mio viaggio mi sono fermata in Nepal... Ho visto le macerie, i bambini che piangevano e cercavano a seppellire sotto le macerie, ho sentito la loro disperazione e l'odio della gente verso le DIVINITÀ, verso la TERRA... Tanti, inginocchiati, pregavano chiedendo aiuto, però nessuno chiedeva perdono... Io, come essere di luce, mi sono sentita inutile in quanto non potevo intervenire sulle cose materiali... Il mio cuore si è riempito di dolore, un dolore così grande che ho sentito le lacrime scivolare sulle guance... Di fretta sono tornata nel giardino. Ero ancora un essere di luce senza una forma umana. Lì, nel giardino, mi aspettava il mio maestro da sempre, che in tutti questi anni mi ha guidato i passi, Gesù. Mi ha abbracciato con tanto AMORE E CON TANTA COMPASSIONE... È stato un abbraccio lungo... Non mi sarei più staccata dal suo petto. Mi sentivo come una bimba nelle braccia del suo padre...
E poi, ho sentito la voce di Paolo che mi ha richiamato. Non ho aspettato che lui mi chiedesse di risalire le scale perché ero già li. ORMAI IL GIARDINO L'HO CONOSCO. SONO STATA TANTE VOLTE LÌ, PERÒ MAI ARRIVATA COSÌ LONTANO... _________________________Adina Anastasiu

Se Paolo sarà d'accordo, io do il mio consenso verbale e scritto di pubblicare la registrazione!!! Grazie di avermi letto!!!
LUCE A VOI TUTTI!!!
 

...e i suoi talenti, le sue creazioni...rifiuti trasformati...

 

 

 

SE VOLETE FARE UN'OFERTA PER QUALCOSA CHE VI PIACE, LA TROVATE QUI:  https://www.facebook.com/adina.anastasiu.1

 

 

Video

Questa lista è vuota.

Sondaggio

TI SENTI DI ESSERE QUI CON UNO SCOPO?

SI (276)

67%

NO (8)

2%

FORSE (8)

2%

Se hai un talento contattami sull'indirizzo fb che trovi nelle INFO (120)

29%

Voti totali: 412