ANGELI, ARCANGELI E MAESTRI ASCESI

 

 

COME FARE PER OTTENERE LE RISPOSTE 

Le energie angeliche sono parte di noi, del nostro DNA. Fino a quando l'uomo guarda gli angeli come se fosserò creature esterne, con le ali, che volano...non arriverà ad un vero contatto con il proprio angelo. La nostra costituzione a livello energetico è unica, creata in modo tale che nessuno dall'esterno ci possa nuocere in alcun modo. Tutto il male che vediamo nel mondo esiste anche perché l'uomo ha scelto di camminare da solo, senza Dio, senza conoscere Se stesso. Allora confusione, sofferenze, rabbia non sono altro che una conseguenza di aver scelto il mondo esterno come unica verità. 

Siamo fatti come le matriosche, più cerchiamo in noi e scaviamo, più apriamo le porte a queste energie. L'unica via possibile è la meditazione. Mettere la mente a tacere, permette alla voce dell'angelo di farsi sentire. Le energie angeliche ci proteggono dalle insidiose trappole che noi stessi ci mettiamo davanti con i pensieri. Ma senza eliminare i pensieri, questo non può accadere. Anche se Dio adopera per vie misteriose, non possiamo cogliere i messaggi dell'universo con la mente piena di cose mondane.


La giusta frequenza dell'energia angelica

Le onde cerebrali sono la chiave per accedere ai mondi superiori, risvegliano i vari stati di coscienza e permettono una risonanza salutare anche per il corpo fisico. 

Le onde Alpha sono quelle che permettono la communicazione angelica, ovvero, quella con il nostro Se Superiore. Solo da qui in avanti si aprono le porte alle energie dei maestri ascesi e degli arcangeli, di cui parleremmo in seguito. 

Parliamo ora dello stato angelico: queste onde hanno una frequenza che varia tra 8 e 14 Hz. Possiamo arrivare a questo stato attraverso il rilassamento, la mente diventa vigile, attenta, è utile, per chi pratica, yoga, taiji, quigong e ogni altro tipo di pratica meditativa. Un ottimo aiuto lo troviamo nei suoni che emettono i delfini che sono le creature più amorevoli della Terra e il loro suono guarisce, agisce proprio su quel squilibrio tra i due emisferi cerebrali. 

https://www.youtube.com/watch?v=hgZG--6LZvY

Quando vi trovate su questa frequenza è più facile communicare con chiunque, anche con gli animali, si entra in quel stato di empatia e si percepisce negli altri l'essenza di ciò che siamo. Ma non basta per parlare con il proprio angelo, bisogna tenere conto anche dei pensieri che arrivano e cercare di fermarli per osservarli. Siamo noi che decidiamo che pensiero vogliamo fare entrare perché quello determina molte cose in noi e intorno a noi. Cercare di fare ogni tanto qualcosa che ci fa stare veramente bene, come un bagno con petali di rosa, o con sali profumati o essenze, usare sul corpo un olio profumato fa stare bene. In fondo i profumi aiutano ad un collegamento con il mondo celeste. Un profumo è biologico perché spremuto e fatto a freddo, allo stesso modo le essenze profumate. ( Cercate cmq le cose più naturali possibile )

Sarebbe utile anche trovare il tempo per fantasticare, diventare creativi ed esprimere in qualche modo la bellezza che abbiamo dentro. Cerchiamo all'esterno di vedere con gli occhi fisici tante cose belle e piacevoli allo sguardo e cosi nutriamo la mente. La creatività appartiene alla nostra natura divina e se ci scoraggiamo dicendo che non ne siamo capaci, in qualche modo questa natura non viene fuori, continueremmo a rimanere chiusi in una scatola e a cercare. La creatività affina l'intuizione e la percezione. L'intuizione è la voce dell'angelo e si presenta più di una volta, da non confondere con l'istinto che ha fatto sempre solo danni. La percezione invece è immediata.

Ecco sono cose smplici e potrebberò anche sembrare banali ma sono essenziali. Questo mondo in cui viviamo, per scelta nostra, purtroppo ci ha costretti a vivere in modo tale da portarci ad ignorare noi stessi, ma ora è il tempo giusto per risvegliarci, per agire in tutti i modi possibili con amore verso noi stessi prima di tutto.

Come ricevere

Siamo soliti solo a fare domande e ci aspettiamo che in qualche modo arrivi la risposta, ma bisogna anche saperla ricevere. Le vie di Dio sono davvero tante e misteriose come anche le risposte. Lo stato deve essere certezza, fede. La fede si trova solo dopo aver ottenuto la fiduccia in se stessi. La base della vera fede è solo quella, in noi, non all'esterno. Non puoi fidarti di nessuno, di nessuna persona che non sa dove mette i piedi perchè nemmeno lei non ha fiduccia in se stessa. Lo diceva anche Gesù :), allora una volta instaurata la pace mentale possiamo fare una semplice domanda la cui risposta può solo essere si o no. E' un semplice esercizio ma per chi non ha mai meditato è molto utile. Per ricevere pensate a questo: se voi mandate una domanda all'universo e non lanciate, non arriva. Un pò come i giocatori che si passano la palla sul campo e fanno finta di tirare. Lanciate con un bel espiro.

A questo punto rivolgete l'attenzione sul cuore, sull'emozione che in quel momento potrebbe arrivare. L'emozione è la risposta. Per riceverla ricordate che la mente deve essere sgombera dai suoi giudizi altrimenti vi risponde la mente con ciò che li piace. Potreste anche percepire delle vibrazioni che vi attraversano senza avere un'emozione, non importa, l'angelo vi ha risposto e voi lo capirete presto, ore, giorni, in qualche modo arriva.

L'attesa ispirata

Ripetere questo esercizio più volte, aiuta a prendere confidenza con lo stato naturale di attenzione e vigilanza e quando meno vi aspettate riconoscerete la risposta dell'angelo in gesti, messaggi, attraverso altre persone ecc.

Buon dialogo interiore

Con amore Flo

 

 

 


 

 

Video

Questa lista è vuota.

Sondaggio

TI SENTI DI ESSERE QUI CON UNO SCOPO?

SI (276)

67%

NO (8)

2%

FORSE (8)

2%

Se hai un talento contattami sull'indirizzo fb che trovi nelle INFO (120)

29%

Voti totali: 412