ALCHIMIA DEL RESPIRO

 

Un respiro, per essere chiave alchemica della trasformazione, deve avere una forma; la forma dell'infinito in verticale (modalità semplice) - 8

Il punto di incontro dell'otto è nella zona dello stomaco, esattamente dove si forma la separazione orizzontale del corpo energetico, in presenza dello stress.

 ( vedi pagina: http://semi-stellari.webnode.it/sintomi-nella-luce/ )

Lo stomaco è solo uno dei punti principali dell'accumulo dello stress, ma ci sono altri due altrettanto importanti. Quando c'è questa separazione orizzontale, lo stress accumulato va verso l'alto e verso il basso, verso il cielo e verso la terra. Di conseguenza si crea un vuoto energetico a livello dello stomaco che separa in tutti i sensi queste due parti del corpo.

Provate a partire con una purificazione del colon e cambio di alimentazione graduale. La purificazione è molto importante per eliminare tossine e ci vuole anche l'aggiunta di un'adeguata quantità di acqua o liquidi naturali. Tra 2 e 3 litri al giorno.

 

Quando la forza dello stress si dirige in giù, capita che i problemi si accumulano in questa parte a partire dai problemi minori come lo stomaco, va avanti nella parte bassa come ovaia, utero, ecc., per arrivare alle anche, ginnocchia, caviglie, piedi. Quando invece la forza maggiore dello stress si dirige verso alto, i disturbi sono, a partire dallo stomaco (incluso fegato, milza), cuore, braccia, collo, testa. Da qui il problema si sviluppa anche nel sangue, aggiungendo una cattiva alimentazione e poca nutrizione utile alle cellule, inclusi pensieri negativi seguiti da emozioni di paura.

L'importanza della consapevolezza del respiro sta nell'attivare "il libero arbitrio" che in realtà sta esatamente nella forza di volontà. Questa risiede proprio nella zona dello stomaco, terzo chakra. Qui si trova la chiave alchemica del respiro, la chiave trasformatrice. La cosa più semplice da fare, per chi non ha ancora l'abilità di trasformare i pensieri all'istante, è quella delle frequenze benefiche. Con queste, l'acqua del nostro organismo vibra alla frequenza giusta e trasforma la frequenza del chakra desiderato. 

Youtube:  https://www.youtube.com/watch?v=9PRV6w6VJbc

I metodi possono essere molti, come anche lo yoga (consiglio cmq dei video guidati, per chi non l'ha mai fatto), molto eficace Qi Gong, non per ultima la meditazione. 

Ora, nella testa, abbiamo la ghiandola pineale, sede di un meraviglioso cristallo, che in molti non funziona per via della calcificazione. 

Per chi ha seguito l'altro sito http://semi-stellari.webnode.it qui trovate varie cose sulla questione. 

Un altro cristallo è nel secondo chakra, due dita sotto l'ombelico, anche qui, con i disturbi, se questi sono presenti, non funziona bene come dovrebbe. Qui abbiamo un altro cervello che va attivato attraverso la respirazione. Molti respirano in modo sbagliato, non mandando il respiro nella pancia ma solo nella parte superiore; da qui molti sono appunto i disturbi nella parte bassa e anche causa della separazione orizzontale. 

Il terzo (metodo semplice) e il più importante cristallo è nel chakra del cuore che si attiva attraverso l'unione del respiro nel terzo chakra. Ci vuole molta pratica, camminate meditative, meditazioni che aiutano la calma e a rallentare il ritmo del respiro. Questo cristallo è la chiave per attivare la Mer-ka-Ba. Dunque si parte da poco per arrivare alla Mer-Ka-Ba, un passo alla volta. Qui un altro cervello molto importante. Con un respiro a forma di 8, man mano che ci si esercita, si può arrivare a "pensare" con tutti i tre cervelli. In realtà qui ha luogo proprio il risveglio dell'anima, attraverso l'unione di questi cristalli con il respiro giusto. 

Con amore Florentina 

 

Video

Questa lista è vuota.

Sondaggio

TI SENTI DI ESSERE QUI CON UNO SCOPO?

SI (273)

67%

NO (8)

2%

FORSE (7)

2%

Se hai un talento contattami sull'indirizzo fb che trovi nelle INFO (120)

29%

Voti totali: 408